CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN: 
INGEGNERIA AEROSPAZIALE

Il corso di studio della Laurea Magistrale in Ingegneria Aerospaziale è finalizzato a fornire una preparazione avanzata e approfondita che consenta di ricoprire i ruoli dirigenziali, a livello progettistico e/o manageriale, richiesti dai comparti aerospaziale e spaziale a livello locale, nazionale ed internazionale: industrie e centri di ricerca, agenzie e enti pubblici (nazionali ed internazionali) aerospaziali ed astronautici per la gestione del traffico aereo, la gestione di satelliti e missioni spaziali, nonché in tutti i settori high-tech che si giovano del processo di spin-off delle tecnologie aerospaziali. Il percorso formativo permette, in particolare, di acquisire conoscenze approfondite di fisica-matematica che garantiscono la capacità di affrontare, con le metodologie più aggiornate, i problemi ingegneristici più avanzati del comparto aerospaziale. Inoltre viene fornito l'approfondimento delle conoscenze teoriche e applicative dei settori tipici dell'aerospazio che possono sintetizzarsi nelle seguenti aree: aerodinamica, strutture-costruzioni, impianti e sistemi, meccanica del volo, propulsione. Con questo impianto di conoscenze il Laureato Magistrale in Ingegneria Aerospaziale avrà acquisito tutti gli strumenti per l'analisi e la soluzione degli attuali complessi problemi teorici e applicativi che si presentano nell'industria e nella ricerca aerospaziale. Durante lo svolgimento dei corsi, saranno proposte agli studenti problemi concreti, anche complessi e multidisciplinari, da sviluppare anche con l'aiuto dei docenti, impiegando diversi strumenti quali libri di testo, codici di calcolo, sistemi di misura, sviluppo del software e banche dati, per fornire una soluzione ingegneristicamente valida, discutendone criticamente la sua validità.

I laureati nei corsi di laurea magistrale della classe devono:

- conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici della matematica e delle altre scienze di base ed essere capaci di utilizzare tale conoscenza per interpretare e descrivere i problemi dell'ingegneria complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare;

- conoscere approfonditamente gli aspetti teorico-scientifici dell'ingegneria, sia in generale sia in modo approfondito relativamente a quelli dell'ingegneria aerospaziale ed astronautica, nella quale sono capaci di identificare, formulare e risolvere, anche in modo innovativo, problemi  complessi o che richiedono un approccio interdisciplinare;

- essere capaci di ideare, pianificare, progettare e gestire sistemi, processi e servizi complessi e/o innovativi;

- essere capaci di progettare e gestire esperimenti di elevata complessità;

- essere dotati di conoscenze di contesto e di capacità trasversali;

- avere conoscenze nel campo dell'organizzazione aziendale (cultura d'impresa) e dell'etica professionale;

- essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

L'ammissione ai corsi di laurea magistrale della classe richiede il possesso di requisiti curriculari che prevedano, comunque, un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali nelle discipline scientifiche di base e nelle discipline dell'ingegneria, propedeutiche a quelle caratterizzanti previste nell'ordinamento della presente classe di laurea magistrale. I corsi di laurea magistrale della classe devono inoltre culminare in una importante attività di progettazione, che si concluda con un elaborato che dimostri la padronanza degli argomenti, la capacità di operare in modo autonomo e un buon livello di capacità di comunicazione Il corso di laurea magistrale della classe inoltre culmina in una importante attività di progettazione, che si concluda con un elaborato che dimostri la padronanza degli argomenti, la capacità di operare in modo autonomo e un buon livello di capacità di comunicazione.

Vai al Piano di Studi

Sei qui: Home OBIETTIVI FORMATIVI